WhatsApp Group Join Now
Telegram Group Join Now

Bonus spesa 500 euro 2024: Verifica se hai diritto a 500 euro o fino a 800 euro

Benvenuti nel mondo delle opportunità! Oggi vi presento il Bonus spesa 500 euro 2024, una nuova misura introdotta dal Decreto Coesione 60/20241. Questo bonus è pensato per aiutare i giovani sotto i 35 anni a trovare lavoro e a diventare imprenditori. Con uno sguardo al futuro, il bonus vuole essere un aiuto concreto per i giovani imprenditori e un sostegno per chi cerca lavoro. Vediamo insieme che cos’è e come funziona, a chi spetta e quali sono i requisiti per ottenerlo.

Che cos’è il Bonus spesa 500 euro 2024?

Il Bonus spesa 500 euro 2024 è un aiuto introdotto dal Decreto Coesione 60/2024 per sostenere giovani senza lavoro e incoraggiare nuove attività imprenditoriali in Italia. Questo beneficio mensile di 500 euro è dedicato a persone sotto i 35 anni che avviano una loro impresa tra il 1° luglio 2024 e il 31 dicembre 2025.

Come funziona il Bonus spesa 500 euro 2024?

Il Bonus Spesa 500 Euro 2024, introdotto dal Decreto Coesione 60/2024, è un’opportunità per favorire l’occupazione giovanile e l’avvio di nuove attività imprenditoriali in Italia, specialmente per i giovani sotto i 35 anni. Ecco cosa c’è da sapere:

Bonus spesa 500 euro 2024: Verifica se hai diritto a 500 euro o fino a 800 euro
  1. Beneficio per Giovani Disoccupati: I giovani disoccupati sotto i 35 anni che avviano una nuova attività imprenditoriale tra il 1° luglio 2024 e il 31 dicembre 2025 possono ricevere un bonus mensile di 500 euro. Questa iniziativa è rivolta alle attività che operano nei settori considerati cruciali per lo sviluppo tecnologico e la transizione digitale ed ecologica.
  2. Esenzione dai Contributi Previdenziali: Il decreto prevede che i giovani under 35 assunti a tempo indeterminato tra il 1° luglio 2024 e il 31 dicembre 2025 siano esentati dal versamento del 100% dei contributi previdenziali.
  3. Limiti di Spesa e Risorse Disponibili: È importante notare che le risorse allocate per il bonus e l’esenzione contributiva sono limitate e vengono distribuite su base annuale.

A chi spetta il Bonus spesa 500 euro 2024?

Ecco a chi spetta il Bonus Spesa 500 euro 2024:

  1. Giovani Disoccupati Under 35: Se sei sotto i 35 anni e attualmente senza lavoro, potresti ottenere un bonus mensile di 500 euro. Questo è destinato a coloro che decidono di avviare la propria attività imprenditoriale tra il 1° luglio 2024 e il 31 dicembre 2025. L’importante è che l’attività si concentri su settori vitali per lo sviluppo tecnologico e la tutela ambientale.
  2. Giovani Imprenditori: Se sei un giovane imprenditore, l’INPS potrebbe supportarti con questo contributo per un periodo massimo di tre anni, fino al 31 dicembre 2028. La tua attività dovrebbe operare nei settori menzionati. Riceverai il bonus in anticipo per il numero di mesi previsti, con liquidazione annuale anticipata.
  3. Lavoratori Assunti a Tempo Indeterminato Under 35: Se hai meno di 35 anni e hai appena iniziato un lavoro a tempo indeterminato tra il 1° luglio 2024 e il 31 dicembre 2025, questa è un’ottima notizia per te. Il decreto ti esonera dal versamento del 100% dei contributi previdenziali. Questo beneficio potrebbe durare fino a tre anni, quindi fino al 31 dicembre 2028.

Quanto ammonta il Bonus spesa 500 euro 2024?

Il Bonus Spesa 500 Euro 2024, i giovani disoccupati sotto i 35 anni che avviano una nuova attività in settori chiave come la tecnologia e l’ambiente ricevono un aiuto mensile di 500 euro. Questo sostegno, gestito dall’INPS, dura fino al 31 dicembre 2028, con un massimo di tre anni, e non viene considerato nel calcolo del reddito.

Bonus spesa 500 euro 2024: Verifica se hai diritto a 500 euro o fino a 800 euro

Inoltre, i giovani sotto i 35 anni che trovano lavoro a tempo indeterminato beneficiano di un’importante agevolazione: i datori di lavoro privati sono esonerati dal pagamento del 100% dei contributi previdenziali, fino ad un massimo di 800 euro al mese per lavoratore. Questo beneficio può durare fino a tre anni, ma non oltre il 31 dicembre 2028.

Bonus spesa 500 euro 2024: requisiti

Ecco i requisiti per ottenere il Bonus Spesa 500 euro 2024:

  • Età e Lavoro: Il bonus è per i giovani disoccupati sotto i 35 anni che avviano un’impresa.
  • Settori: L’attività deve essere in settori importanti per lo sviluppo tecnologico e l’ambiente.
  • Durata del Contributo: Si riceve il bonus per massimo tre anni, fino al 31 dicembre 2028, e non conta come reddito.
  • Esonero Contributivo: Se hai un lavoro a tempo indeterminato sotto i 35 anni, non devi pagare il 100% dei contributi previdenziali, fino a 800 euro al mese per lavoratore.

Per ottenere il bonus del 2024, devi anche:

  • ISEE: Il tuo ISEE deve essere sotto i 15.000 euro.
  • Altri Redditi: Non puoi avere altri redditi o aiuti finanziari.
  • Residenza: Devi vivere in Italia.
  • Composizione Familiare: La tua famiglia deve avere almeno tre persone, con priorità per chi ha figli minori.

Chi non ha diritto al Bonus spesa 500 euro 2024?

Il Bonus Spesa 500 euro 2024 non è disponibile per determinati gruppi:

  1. Chi riceve altri sussidi statali: Se già ricevi altri sussidi dallo stato, come la Naspi, la Dis Coll o l’indennità di mobilità, questo bonus non ti spetterà.
  2. Lavoratori domestici e apprendisti: Questo bonus non si applica ai lavoratori domestici e agli apprendisti, quindi non potranno usufruirne.
  3. Chi supera i limiti di ISEE: Se il tuo Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) supera i 15.000 euro, non avrai diritto al bonus.
  4. Chi ha altri redditi o aiuti finanziari: Se percepisci altri redditi o benefici finanziari, non sarai idoneo per ricevere questo bonus.
  5. Famiglie con meno di tre componenti: Le famiglie composte da meno di tre persone non sono considerate prioritarie per ricevere questo bonus.
Bonus spesa 500 euro 2024: Verifica se hai diritto a 500 euro o fino a 800 euro #bonusspesa2024
Bonus spesa 500 euro 2024

Bonus spesa 500 euro 2024: Scadenza

Ecco le scadenze chiave per il Bonus Spesa 2024 in Italia:

  • Carta della Cultura Giovani e Carta del Merito: Puoi fare richiesta per queste carte, ciascuna del valore di 500 euro, fino al 30 giugno 2024. I soldi possono essere spesi per acquisti consentiti fino al 31 dicembre 2024.
  • Bonus per Giovani Disoccupati: Questo bonus mensile di 500 euro è dedicato ai giovani disoccupati sotto i 35 anni che avvieranno una propria attività imprenditoriale tra il 1° luglio 2024 e il 31 dicembre 2025. L’INPS erogherà il contributo per un massimo di tre anni, fino al 31 dicembre 2028.

Bonus spesa 500 euro 2024 come richiederlo

Per ottenere il Bonus Spesa 2024 in Italia, segui questi passaggi:

Anticipo Importi Pensione Luglio 2024: Ecco il Calendario Inps – data di pagamento (Quattordicesima)
  1. Carta della Cultura e del Merito: Tra il 31 gennaio 2024 e il 30 giugno 2024, puoi richiedere la Carta della cultura giovani” e la “Carta del merito”, ognuna del valore di 500 euro. Puoi accumularle entrambe. Puoi utilizzare i fondi per acquisti fino al 31 dicembre 2024.
  2. Carta Risparmio Spesa “Dedicata a te”: Questa carta, con un valore di 382,5 euro per nucleo familiare, è disponibile anche nel 2024. È destinata alle famiglie italiane con un ISEE inferiore a 15.000 euro. Non è richiesta una domanda separata; l’INPS individua i beneficiari. Dal 1° gennaio 2024, al contributo si aggiunge anche un bonus benzina di 77 euro, automaticamente caricato sulla carta elettronica.

FAQ: Bonus spesa 500 euro 2024

1. Che cosa sono le nuove forme di incentivazione ai consumi culturali per i neo-diciottenni?

A partire da gennaio 2024, la vecchia 18App è stata sostituita da due nuovi bonus cultura chiamati “Carta della cultura giovani” e “Carta del merito”. Queste iniziative, come dichiarato dal governo sul portale dedicato, sono finalizzate allo sviluppo della cultura e al potenziamento della sua diffusione tra i giovani.

2. Qual è il periodo per richiedere le due carte e qual è il loro valore?

La finestra per richiedere le due carte va dal 31 gennaio 2024 al 30 giugno 2024. Ciascuna carta ha un valore di 500 euro, e i due bonus possono essere cumulati. È possibile utilizzare i fondi per acquisti fino al 31 dicembre 2024, con un limite massimo di spesa stabilito dalla legge di Bilancio pari a 190 milioni di euro. Le domande possono essere presentate tramite la piattaforma con accesso mediante identità digitale (Spid o Cie).

3. Chi sono i beneficiari delle due carte?

La “Carta della cultura giovani” è destinata a tutti i residenti in Italia che appartengono a nuclei familiari con un Isee non superiore a 35.000 euro e hanno compiuto diciotto anni. La carta è assegnata e utilizzabile nell’anno successivo al compimento del diciottesimo anno di età. La “Carta del merito”, invece, è destinata a coloro che hanno conseguito il diploma finale con una votazione di 100 o 100 e lode entro l’anno di compimento del diciannovesimo anno di età.

4. Quali sono gli acquisti consentiti con le Carte della cultura?

Le Carte possono essere utilizzate per acquistare una varietà di prodotti culturali, tra cui biglietti per rappresentazioni teatrali, proiezioni cinematografiche, spettacoli dal vivo, libri, abbonamenti a quotidiani e periodici anche in formato digitale, musica registrata, prodotti dell’editoria audiovisiva, titoli di accesso a musei, mostre, eventi culturali, aree archeologiche e parchi naturali. Inoltre, possono essere impiegate per partecipare a corsi di musica, teatro, danza e lingue straniere.

5. Quali sono le limitazioni nell’uso delle Carte della cultura?

I prodotti acquistabili escludono i videogiochi e gli abbonamenti per l’accesso a canali o piattaforme che offrono contenuti audiovisivi. Inoltre, le Carte non possono essere convertite in buoni di spesa sostitutivi generati dall’esercente.

6. Quali sono i numeri attuali relativi all’utilizzo delle Carte della cultura?

Attualmente, ci sono circa 169.000 utenti registrati per la Carta della Cultura Giovani e altri 30.000 per quella del merito. Il controvalore economico è rispettivamente di 84,5 e 15 milioni di euro, indicando che siamo circa a metà delle risorse disponibili.

Lascia un commento